BORGO MONLUE'



Borgo Monlue

I primi insediamenti risalgono al XII secolo quando l'area era proprietà della Famiglia dei Mendozi. Questi all’inizio del 1200 la vendettero agli Umiliati, un ordine rurale diffusosi in area lombarda e dedito all'industria della lana, che nel 1244 vi costruì una fiorente grangia (un nucleo abitativo e di lavoro) dotata di tre mulini sulle rive del Lambro e l’Abbazia di San Lorenzo.
Il borgo è davvero un gioiello, con l’abbazia di San Lorenzo fondata nel 1267 e la piccola cascina che conserva un esemplare unico di colonnato lombardo.
L’artistico complesso, edificato nel 1300 dalla Comunità dei frati Umiliati rappresenta una tradizionale oasi di cultura e aiuta a riscoprire quei valori che il ritmo della nostra vita ci fa spesso accantonare.
Col passare degli anni gli Umiliati di S. Maria di Brera abbandonarono il complesso monastico che si trasformò in azienda agricola; dal 1985 nei locali della vecchia canonica è aperto un centro di prima accoglienza voluto dal cardinale Carlo Maria Martini per ospitare gli immigrati. A gestirla è l’associazione «La Grangia di Monluè» con alcune suore di Maria Bambina, operatori e volontari.

FCL infoPoint

FOR YOUR ACCOMODATION
FCL PARTNER AGREEMENT

Residence Futura
Novotel

mdaProject